AppleStore complice di Facebook? Canis canem non est…

AppleStore complice di Facebook? Canis canem non est…

 

 
 

 
lingue

 

INCREDIBILE: AppleStore Censura i Censori.

La grande Biblioteca Mediale rifiuta la pubblicazione de
“Il Libro Nero di Facebook”.

Come dire: Cane non Mangia Cane

Le motivazioni del rifiuto parlano di immagini e documenti troppo cruenti e violenti, anche se oscurati e resi indistinguibili dagli autori del libro denuncia, la cui uscita in rete è prevista per il 28 di ottobre.

Il paradosso è che il Libro dei Fratelli Zappadu riprende Fotogrammi e Video postati, da anni e senza soluzione di continuità, su Facebook e visionati da milioni di utenti, finendo per essere il più grande atto di accusa che sia mai stato preparato per mostrare e dimostrare la nocività e la improponibilità di queste immagini, quantomeno per i milioni di utenti di Minore età sui quali il Social non pone alcun freno ne censura alcuna.

000_promozione

 

Le 360 pagine di questo gigantesco “J’Accuse” verso il più grande social network del mondo, rischiano quindi di non vedere la luce, mentre Facebook continua indisturbato a proporre a utenti di ogni età e di tutte le latitudini, il peggio della perversione e della turpitudine umana, persino senza alcun accorgimento grafico per rendere meno orrende le immagini del loro Inferno.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *