L’elefante e la formica nel “colabrodo” di Facebook

 
 

 
lingue

 

 
hormiga-perfil (1)

Questa è una delle tante “proposte” che sul social più diffuso nel mondo sono a disposizione quotidianamente per Tutti Noi, vale a dire una platea, potenziale, di un miliardo e mezzo di utenti, tra cui 9.000.000 di minori (stando anche solo alle loro cifre ufficiali ovviamente sottostimate).

Nella nostra inchiesta io e mio fratello salvatore documentiamo queste ed altre sconcezze di uguale o peggiore impatto emotivo, chiedendo a chi di dovere che FACEBOOK non sia più SENZA LIMITI, ma venga da subito: VIETATO AI MINORI DI ANNI 18.”

tre

Questo riportato sopra è il “contenuto” che “non rispetta le normative di facebook” e quindi “temporaneamente “(dopo le prime 6 ore se ne sono aggiunti altri 6 giorni e 17 ore?) continua l’interdizione del profilo FB di Antonello. La “proposta” postata nel sito ha semplicemente condiviso un video (allora presente e condiviso da più di 20.000 utenti, in un sito animalista) di una specie di “tutorial” con cui veniva “spiegato ed attuato” il metodo per combustione più efficace per uccidere un cane, prima, ed una donna dopo, assolutamente indifesi.

La nostra condivisione ed il messaggio che l’accompagnava, come chiunque può capire, era tutt’altro che accondiscendente sul filmato: Vietare qualsiasi accesso ai minori.

Chiaro per tutti meno che per Facebook che ha bloccato ogni funzione di comunicazione o informazione ad ad Antonello (forse per impedire di “reiterare” il contenuto?).

Ma a chiunque non sia in malafede quel messaggio e quell’invito era e rimane chiaro: Noi vogliamo Vietare ai Minori di anni 18 di iscriversi e di poter navigare all’interno di questo Social Colabrodo dove nessun algoritmo o sistema di vigilanza frena i bastardi che vogliono inquinare il mondo.

A cosa serve il “gentlemen agreement” messo in atto da tutte le televisioni del mondo che si autocensurano per impedire che i video dei tagliatori di teste dell’ISIS abbiamo ad essere divulgati alla platea televisiva, se nel social più diffuso e praticato nel mondo abbondano video in cui si spiega, con aberrante applicazione pratica, come mozzare in soli 40 secondi la testa di una povera donna?

La libertà di stampa, ai tempi di oggi, si combatte su fronti ben diversi delle chiacchiere da salotto o nelle pagine di giornali sempre meno popolari e diffusi fra la gente.

Noi abbiamo scelto di “far capire” ad uno dei 5 uomini più potenti del pianeta che il suo Potere non può e non deve essere senza limiti.

Siamo una formichina contro una marea gigantesca, contro un potentissimo, immenso e pericoloso elefante.

Ma, pensate cosa potrebbe accadere se a queste due minuscole formichine si unissero anche gran parte di quel miliardo e mezzo di “formiche” utenti inconsapevoli di Facebook?

A quel punto: Che ne sarebbe dell’Elefante????

Zappadu’S

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *