SILVIO E L’EREDITIERA BULGARA DARINA PAVLOVA HANNO SCOPATO, MA PER AMORE! …

SILVIO E L’EREDITIERA BULGARA DARINA PAVLOVA HANNO SCOPATO, MA PER AMORE! …

SÌ, SILVIO E L’EREDITIERA BULGARA DARINA PAVLOVA HANNO SCOPATO, MA PER AMORE! – 2- “HO CONOSCIUTO SILVIO NEL 2004, A WASHINGTON. DOPO ALCUNE SERATE INDIMENTICABILI, HO CAPITO CHE ERA VERO AMORE. HO COMINCIATO A STUDIARE LA VOSTRA LINGUA, MI SONO TRASFERITA A ROMA. NON POTRÒ MAI SCORDARE LA NOSTRA PRIMA NOTTE INSIEME. CONTINUAVO A RIPETERE: “AMAZING, AMAZING” (STRABILIANTE, STRABILIANTE, NDR). ANCORA OGGI, MI PRENDE IN GIRO QUANDO RIPENSIAMO A QUELLA NOTTE”


Vittoria Cecchi Gori per “Oggi”
Per anni il gossip di una relazione tra Darina Pavlova, bella ereditiera ed imprenditrice bulgara, e l’ex premier Silvio Berlusconi è stato, appunto, un gossip. In questa intervista, per la prima volta, arriva una conferma. O meglio, una precisazione: non di una relazione si tratta, ma di un amore. Quella che state per leggere è la storia di una donna potente, vedova, venuta in Italia per amore di un uomo importante.

Ha vissuto tra l’America e la Bulgaria. Perché ha scelto di venire a vivere in Italia?
«La casa è dove sta il cuore».
Quindi il suo cuore appartiene a qualcuno?

«Non si può vivere senza amore, anche se l’amore fa soffrire…».


Mi racconti…
«Ho conosciuto Silvio Berlusconi nel 2004, a Washington. È un uomo straordinario. Dopo numerosi inviti, sono venuta a Roma per rivederlo. Non parlavo ancora l’italiano, lui appena un po’ d’inglese. E dopo alcune serate indimenticabili, ho capito che era vero amore. I miei pensieri erano sempre rivolti a lui. Ho cominciato a studiare la vostra lingua, mi sono trasferita a Roma. Non potrò mai scordare la nostra prima notte insieme. Continuavo a ripetere: “Amazing, amazing” (strabiliante, strabiliante, ndr). Ancora oggi, mi prende in giro quando ripensiamo a quella notte».


Nel 2007 cominciano le voci su di voi. Era già scattata la scintilla?

«Ma quale scintilla (ride)… fuoco! Ma dove c’è fuoco, c’è anche fumo. Tante donne parlano di loro presunte love story con Silvio. Alcune sostengono di stare con lui. Non so se siano verità o gossip. Appaiono come persone senza spessore che si accontentano di vivere della fama di un uomo importante. Tante approfittano del fatto che lui difficilmente dice “no”. Il mio profilo è ben diverso, ma l’amore per me è la cosa più importante, e voglio proteggerlo. Se ami veramente devi poterti fidare».


Che rapporto ha oggi con Berlusconi?

«È basato sulla stima, l’affetto e la fiducia. Silvio è un uomo generoso, dal cuore grande. Ci tiene moltissimo al nostro rapporto e me l’ha dimostrato. Negli ultimi mesi però c’è una grande confusione. Sono delusa e dispiaciuta per quello che sta succedendo e da alcune persone che gli stanno accanto».
Berlusconi è una figura controversa. Che effetto le fa vederlo al centro di scandali e polemiche?

«Ero sposata con un uomo potente tormentato dalla stampa. Aveva tanti nemici e anche gli “amici” lo pugnalavano alle spalle. Capisco la differenza tra verità e cattiverie. Un uomo che ha una carica politica o sociale non appartiene solo a te, ma al Paese. Quando hai accanto un uomo pubblico devi saper proteggere la sua immagine per il bene di tutti. Una donna come Hillary Clinton, ad esempio, non ha lasciato suo marito quando è stato in difficoltà. Come donna, sono sicura che avrà sofferto, ma come First Lady ha saputo trovare la forza per proteggere il Presidente». 


Ho visto un video in cui Berlusconi dice ridendo all’ex primo ministro bulgaro Sergei Stanishev che sua figlia, Paula, è meravigliosa e che a lui piacciono le minorenni. Non si è sentita offesa? 

«A volte si fanno affermazioni senza rendersi conto della loro gravità. Una battuta così, anche se detta con leggerezza, può danneggiare la reputazione di una giovane per bene. Mia figlia ora ha 21 anni, è pulita e spensierata, ama stare con i suoi coetanei. Siamo rimaste molto addolorate».


Ha passato parte delle vacanze estive con i suoi figli a Villa Certosa. Loro cosa pensano del Cavaliere?

«Lo rispettano. Pensano che sia Simply the best, semplicemente il migliore. Per ringraziarlo della sua ospitalità gli hanno regalato un ritratto fatto da un artista famoso».


Berlusconi non si candiderà. Si è confidato con lei sui suoi progetti politici?

«Spesso condivide con me le sue idee e i suoi problemi e chiede un mio parere. Ma non sempre segue i miei consigli. Io, però, non faccio parte del Pdl e non cerco una carriera politica. Vivo tra Washington e Roma e ho amici nella politica internazionale. Per me Silvio, che si candidi o no, rimane il più noto uomo politico italiano. Ma deve puntare su un’immagine sobria, senza perdere il suo carisma di leader unico vicino ai problemi della gente. Posso rivelare solo che sta cercando di fare grande pulizia attorno a sé, in politica e nel privato».


Lei cosa gli consiglia?

«Di prendere le distanze dalle giovani “consigliere”del Nord e del Sud che ha fatto entrare nel Pdl. Rovinano la sua reputazione e danneggiano l’immagine collettiva delle donne. Silvio non riuscirà a ripulire la sua figura pubblica se continuerà a frequentare queste ragazze… Alcune sono più giovani delle sue stesse figlie, all’estero sarebbe inaccettabile. Deve fare ordine, e l’ordine deve iniziare dalla sua vita privata. Negli ultimi anni ha perso consensi, rispetto e credibilità. Deve riguadagnare la fiducia e mostrarsi determinato a rinnovare il centrodestra unendo i moderati per il bene dell’Italia. Dovrebbe comunque giustificarsi con chi ha creduto e ancora crede in lui, e spiegare in maniera umile e onesta perché non è riuscito a fare quel che aveva promesso».

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

deandre