La «poesia» della Biancofiore per Berlusconi
«Silvio è stato l’alba, con lui fino al tramonto»

biancofiore

La parlamentare respinge ogni ipotesi di una rottura interna al Pdl in caso di decadenza del Cavaliere dal Senato

«Sono patetici i tentativi della Moretti, e compagnia danzante del Pd , di dividere la delegazione ministeriale del Pdl da Berlusconi. Quello che gli esponenti di un partito dei vecchi riti stantii da prima Repubblica proprio non riescono a capire è che per noi Berlusconi non è il leader politico, non è un presidente intercambiabile al primo vento di potere che cambia, non è un mezzo per alimentare il poltronificio, non è il fine per le nostre ambizioni. Lui è una persona che noi amiamo profondamente perchè a differenza di chi lo giudica senza conoscerlo , noi lo conosciamo bene». Così Michaela Biancofiore, coordinatrice regionale Fi Trentino Alto Adige e Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

«RAPPORTO SIMBIOTICO» - «Il rapporto di tutti noi con lui – sostiene Biancofiore – non è di cinico calcolo personale ma di affetto e condivisione , valori assenti – tragicamente nei partiti – specie in quelli che a parole declamano le buone intenzioni salvo poi dar vita a faide dal sapore primordiale. Il nostro con lui è un rapporto simbiotico, noi siamo tutti – nessuno escluso per buona pace della Moretti, per il simul stabunt simul cadent. Per noi lui è stato l’inizio e sarà la fine, è stato l’alba e se così sarà – e io non lo credo, staremo con lui fino al tramonto . E questa è e sarà sempre la sua forza». (Fonte: Ansa)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − quattro =

Translate »