l'isola sequestrata
oltre un secolo di rapimenti in sardegna

 
 

L'ISOLA SEQUESTRATA

É STATA DEDICATA DAI SUOI
AUTORI A GIUSEPPE SECHI, UN GIOVANE DI OSSI, PAESINO
LABORIOSO DELLA PROVINCIA DI SASSARI, RAPITO E UCCISO AL SOLO SCOPO DI VEDERSI MUTILATO DEL LOBO DI UN ORECCHIO
DA SPEDIRE ALLA FAMIGLIA DI PAOLO RUIU, OSTAGGIO MAI
RIENTRATO A CASA, PER CONFERMARE IL MACABRO
RITUALE DELLA PROVA IN VITA DEL RAPITO.

 

Il romanzo della Superanonima
In un dossier di milleduecento pagine
i giudici hanno ricostruito
le vicente e i retroscena
di una lunga serie
di sequestri di persona
91 saranno le persone giudicate
di Francesco Bassi

 

 Sequestri di persona a scopo di estorsione perpetrati in Sardegna dal 1875 al 2001

 


368 sequestri con una media di 3 rapimenti all'anno. Il primo sequestro di persona di cui si ha notizia stampa è del 1875 alla fine di maggio, vittima, il nobile Antonio Meloni Gaja di Mamoiada (NU). Il primo straniero a cadere nelle mani dei sequestratori è ; un cittadino britannico: Carlo Vood il 13 maggio 1890, la richiesta di riscatto fu di 100 mila lire, ma i banditi si "accontentarono" di 1270 lire. l 25 luglio 1894 ad Aritzo (NU) nuovo sequestrato a opera di due stranieri: Jules Paty Louis e Regis Pral commercianti di legname francesi. Jules Paty fu rilasciato il 21 agosto, per Regis Pral, figlio di un ricchissimo industriale di Valence. Ne scaturirono complicazioni diplomatiche.

Il Primo Ministro in carica, Francesco Crispi, notevolmente imbarazzato, intima rabbiosamente per telegrafo alle autorità sarde di risolvere il caso al più presto e con ogni mezzo. Due settimane dopo, Regis Pral riacquista; la libertà senza il pagamento del riscatto, grazie all'intermediazione di Giovanni Corbeddu Salis uno dei più spietati banditi che imperversavano nella zona. Il sottoprefetto di Nuoro, Marongiu, fece promettere tramite terze persone qualsiasi cosa desiderasse, purché desse una mano a far liberare il sequestrato. Corbeddu Salis riuscì nell'impresa, rifiutando qualsiasi ricompensa. Il che gli permise di atteggiarsi a difensore degli oppressi, dichiarando di essere riuscito la' dove avevano fallito ministri, prefetti e carabinieri.

Nel 1946 sono 28 gli ostaggi che cadono in mano dei banditi una vera escalation

È in assoluto l'anno record


 Il 21 agosto 1876 ad Orani (NU) abbiamo il primo morto: in un fallito sequestro di persona viene ucciso Antonio Siotto Pintor.

 
Il riscatto record fino ad oggi pagato è per il rilascio di Farouk Kassam , un bambino di origine araba, sequestrato a Porto Cervo il 15 gennaio 1992; 5 miliardi e 300 milioni di lire