Predatori su Facebook


 
 

I pericoli non stanno più dietro l’uscio di casa o fuori della scuola, al parco o tra la gente per la strada: il rischio di adescamento sta nel “mare magnum” della rete Social più diffusa al mondo, Facebook. È lì che i nuovi sofisticati e pericolosi Predatori possono offrire le “caramelle” più invitanti e golose ad una platea sterminata di minori senza difese.
Il filmato di Coby Persin sui “Pericoli dei Social – Predatori di ragazzi”, che propiniamo all’attenzione di tutti i genitori e adulti di buona volontà, ha avuto a tutt’oggi oltre 38 milioni di visualizzazioni su You Tube e quasi 14 milioni su Facebook. Questo documento parte proprio dall’esperienza di Facebook che permette ai ragazzini di 13 anni (ed anche a migliaia di ragazzini ancora più piccoli) di potersi iscrivere, senza nessun controllo alcuno, nel Social più diffuso al mondo. Il filmato spiega con semplicità e compiutezza come “adescare” e ingannare i nostri figli, i più deboli ed indifesi tra noi, servendosi proprio degli “Ami” che Facebook garantisce a questi inverecondi e amorali individui.
Coby consiglia di vederlo tutto, sino alla fine, e noi concordiamo in pieno. Ma forse non basta. Sarebbe infatti opportuno e salutare che filmati come questo di Coby Persin venissero diffusi nelle scuole di tutto il mondo, per spiegare ai ragazzini quanto possano essere infidi gli Ami di Facebook. L’Esca del Social sta in quei “aggiungi amici”, “mi piace”, “notifiche”, “invia messaggio”, “chat privata”, “condividi” e quant’altro offerto e disponibile e garantito, in maniera del tutto incontrollata e senza alcun algoritmo di vigilanza, agli “sconosciuti pervertiti” pronti ad offrire le stuzzicanti “caramelle” ai nostri Minori indifesi.
Un Filmato Tutorial più che educativo che tende, al pari del nostro “Libro nero di Facebook” e della nostra battaglia per Vietarlo ai Minori, a rendere partecipe la Comunità di Internet dei pericoli e delle insidie che l’accesso senza freni e senza limiti alla “Comunicazione” Sociale offre ai Minori di tutto il pianeta.
 
Antonello & Tore Zappadu
 
 

‪The Dangers Of Social Media (Child Predator Social Experiment)‬

di Coby Persian

 

Quanto è tanto facile per un pedofilo avvicinare un bambino usando la rete sociale? Oggi andiamo a verificarlo.
Ho fatto un profilo falso su Facebook, facendom i passare per un ragazzo di 15 anni.
Con il permesso dei loro padri mi sono fatto amico con tre ragazze di 14,13 e 12 anni.

Ho “conversato” con queste ragazze per 4 giorni. Oggi andiamo ad incontrarle.
Quello che vedrete in questo video è scioccante, è qualcosa che tutti debbono vedere. È importante vederlo sino al finale, usalo per apprendere, per educare i tuoi amici e la tua famiglia. Spero che il video sia utile.
 
mikayla
 
La prima ragazzina è Mikayla, ha 13 anni. Abbiamo conversato in Facebook negli ultimi giorni e ci conosceremo un po’ dopo di che suo padre uscirà allo scoperto.
Sto’ aspettando di ricevere il messaggio che suo padre che sta’ andando via.
Ho ricevuto il messaggio: “ mio padre è appena andato via, arriverò al parco in 10 minuti”.
Andiamo a vedere se arriva in 10 minuti? Andiamo ad installare la telecamera. E aspettiamo.
Ha detto che ci incontreremo in questo parco. Perché é vicini alla sua casa.
Gli sto’ inviando un messaggio per dirle che sono già qui. Dice “Ok. arriverò da te in cinque minuti”

attore – Viene qui.
Mikayala? Sono il ragazzo di Facebook.
padre – Mikayala! Sei pazza? Sei pazza?
Mikayala – Scusami
padre – Poteva esser un violentatore. Poteva esser stato un pedofilo, perchè stai facendo questo?
Mikayala – Scusami.
attore – Potevo essere qualunque cosa. mi hai parlato solo per 4 giorni. Tu lo sai, non devi parlare con sconosciuti, specialmente in linea. mi vedi come la foto del profilo? Poteva andare peggio.
padre – Ti rendi conto che potevano succederti cose terribili? Dobbiamo parlare.
 
julianna
 
La prossima ragazza si chiama Julianna, ha 12 anni, e andiamo ad incontrarla ora, quando suo padre va a dormire.
attore – Sto’ con John, il padre di Julianna. Andiamo a vedere se realmente ci si incontra. Il suo ultimo messaggio dice: posso venire dopo che mio padre va è addormentato. Allo stesso tempo vuole che oggi stiamo insieme.
padre – Non credo che vada ad aprire la porta. Spero che no apra quella porta.

l’attore manda un messaggio a Julianna.

padre – Prego che non risponda.
attore – Non posso mostrarlo però mi ha mandato il suo indirizzo. Andiamo a questo indirizzo , è vicino.
Julianna – “Mio padre mi lascia andare.
attore – Mi ha appena scritto: “mio padre sta dormendo, vieni ora”. Questa è la tua casa?
padre – Si !

attore scrive un messaggio alla ragazza – Sto’ fuori, vieni alla porta.

padre – Julianna, vieni qui. Che ti passa?
Julianna – Scusami !
padre – Perché hai fatto questo? Hai 12 anni ! Questo tipo ha 20 anni ! Potevi esser violentata, assassinata. Cosa dico a tua madre? Che sarebbe se ti succedesse qualcosa? Ti amo. Non devi più fare questo ! Non devi più fare questo !
Julianna – Scusami !!
 
jenna
 
La prossima ragazza si chiama Jenna, ha 14 anni, parliamo per messaggi di testo e per telefono.
attore – Mi trovo con i genitori di Jenna. Jenna crede che i suoi genitori oggi vanno fuori . Pensa che il fratello sia fuori con auto. Voglio scriverle ora.

“I tuoi genitori se ne sono già andati?”
Jenna – Si, circa 15 minuti fa”
attore si rivolge ai genitori – Credete che lo farà?
padre – Certo che no.
madre – Deve esser una delle sue amiche.
attore scrive – Qual’è il tuo indirizzo? Questa è la tua casa?
madre – Si.
attore – Bene, andiamo.
attore scrive – “Sono qui, vieni all’auto”. Non credete che venga?
padre – È meglio che non lo faccia.
attore – vedo che si apre la porta. La vedo.
padre – Non posso crederlo.
Jenna – Sei il fratello di Jason?
attore – Si, sali, dalla parte di dietro.
padre – Jenna, fermati, siamo i tuoi genitori !
padre – Jenna, guarda. Guadaci.
padre – Come ti viene in mente di salire nell’auto di uno sconosciuto?
madre – A cosa stavi pensando?
padre – Dammi il tuo telefono. Dammi il tuo telefono.
madre – Cosa avresti passato se avessi trovato altre persone qui dietro?
padre – Non ti avremo mai più rivisto.
madre – Abbiamo visto films insieme, abbiamo letto i giornali insieme, con situazioni della vita reale di cosa successe. Abbiamo parlato del tema, pensi che sia bello fare questo?
padre – Avresti potuto incontrare tre sconosciuti in questa auto. Che sarebbe successo? Cosa avremo fatto noi senza nostra figlia?
attore – Pensava che stava parlando con un ragazzo di 15 anni, non sapeva quello che passava. Semplicemente sei salita, mi hai creduto in tutto. Ora lo sai. Mai lo devi fare. questa è una lezione per tutta la vita.


Ci sono 750.000 pedofili registrati negli USA
Curati di tuo figlio


 

1 Comment

  1. Grazie per questa lezione. Ogni genitore dovrebbe vederlo e ogni ragazzina e ragazzino.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *