Afghanistan, sgozzata 15enne: due arresti. La giovane uccisa dopo che la famiglia  aveva rifiutato una proposta di matrimonio

Afghanistan, sgozzata 15enne: due arresti. La giovane uccisa dopo che la famiglia aveva rifiutato una proposta di matrimonio


Il padre non aveva voluto sentire ragioni. Nessun matrimonio per sua figlia di 15 anni e quell’uomo. Sarebbe questa la ragione per cui due uomini hanno aggredito e sgozzato la giovane. È accaduto in Afghanistan, in un villaggio in provincia di Kunduz. La polizia ha arrestato i due uomini.

L’AGGRESSIONE- Secondo una prima ricostruzione, la ragazza era andata al fiume per prendere dell’acqua da portare a casa. Nel tragitto è stata avvicinata dai due, uno dei quali sarebbe stato il pretendente rifiutato. Dopo aver aggredita, hanno tirato fuori un coltello e le hanno tagliato la gola. Il mese scorso, nella provincia occidentale di Herat, una ragazza di 20 anni è stata decapitata perché si era rifiutata di prostituirsi, come aveva ordinato la suocera, con il conseguente arresto di quattro persone, fra cui il marito, la madre di questo, un parente e l’autore materiale della decapitazione.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 2 =

Translate »