Ed ora a chi dobbiamo urlare “assassini” ?

Ed ora a chi dobbiamo urlare “assassini” ?

Marche, coppia suicida per la crisi e il fratello di lei si getta in mare

Gli inquirenti: “Erano in difficoltà economiche”


Tragedia nella tragedia a Civitanova. A poche ore dalla morte dei due coniugi, il congiunto si è tolto la vita. Gli investigatori attribuiscono le cause del primo gesto alla disperazione: lui era un lavoratore esodato, lei aveva una modesta pensione

banner repubblicaMACERATA – Una tragedia nella tragedia nel giro di poche re per una famiglia di Civita Nova Marche. Due coniugi si sono tolti la vita, impiccandosi, uno accanto all’altro, nel garage di casa. Lui aveva 62 anni ed era un esodato. Lei 68 e viveva con una pensione modesta. Poco dopo il fratello della donna settantenne, appresa la notizia si è a sua volta ucciso gettandosi in mare. A scoprire i corpi dei due coniugi sono stati i vicini di casa che hanno avvertito i carabinieri. Per gli investigatori non ci sono dubbi. I due erano in difficoltà economiche e avevano più volte manifestato il loro disagio. Il corpo senza vita del fratello della donna è stato recuperato dalla Capitaneria di porto.  Inutili di tentativi di rianimarlo.
Dalle prime informazioni risulta che l’uomo aveva lavorato in una ditta calzaturiera, mentre il cognato era un muratore.  I coniugi suicidi sono stati trovati nella loro abitazione in via Calatafimi. E’ in corso l’esame medico legale sui corpi.

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + 9 =

Translate »