Abbanoa denuncia: 25mila utenze fantasma in Sardegna

Abbanoa denuncia: 25mila utenze fantasma in Sardegna

Il record dei “furbetti” alla Maddalena, seguono Oristano e Olbia. Sono 1750 invece gli allacci abusivi

banner_nuova_sardCAGLIARI. Oltre 25mila «utenze fantasma», mai segnalate probabilmente neppure alle amministrazioni, sono state scoperte da Abbanoa durante la prima massiccia campagna di censimenti avviata nel giugno 2012 in 163 comuni della Sardegna e appena conclusa. I «furbetti» individuati sono 25.042, allacciati alla rete idrica pubblica con contatori sconosciuti al gestore idrico e non sigillati. In particolare, a La Maddalena è risultato «fuori ruolo» oltre il 47% dei contatori. Seguono Oristano, con 2.092 utenze sconosciute su un totale di 12.472, e Olbia con 1.410 su 20.403 censite. Sono circa 1.750, invece, i soggetti che si sono allacciati abusivamente alla rete idrica, senza contatore, per i quali Abbanoa ha presentato denuncia per furto d’acqua. La campagna di censimento è scattata quando la società ha accertato l’impossibilità di sanare in sede amministrativa, attraverso semplici aggiornamenti dei documenti, le imponenti lacune delle banche dati sui clienti acquisite dai comuni che un tempo gestivano in proprio il servizio idrico e dalle società confluite in Abbanoa. Sono stati mobilitati oltre 230 addetti della direzione «Misure», impegnati nei comuni a eseguire verifiche allaccio per allaccio.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × tre =