Commessa si licenzia dopo avere subito il “furto” dei peli pubici

Commessa si licenzia dopo avere subito il “furto” dei peli pubici

The Sun DailyUna 54enne commessa di una caffetteria si è licenziata dopo avere subito una insolita quanto misteriosa aggressione. La donna si è infatti accorta di avere subito il “furto” dei peli pubici dopo essersi svegliata dopo un riposino, in una stanza destinata al personale, durante la pausa pranzo. La donna non si è resa conto di nulla, ma quando è andata in bagno dopo essersi svegliata si è resa conto che le erano stati rasati i peli pubici.

Nell’edificio erano presenti solo lei, il proprietario e la famiglia di quest’ultimo, la moglie e i due figli di due e cinque anni, ma la donna esclude che chiunque di loro possa essere l’autore del gesto.

La donna è rimasta fortemente traumatizzata dall’accaduto, e ha fatto immediata denuncia contro la polizia, che però brancola nel buio e non ha ancora trovato indizi su come possa essere avvenuta la depilazione senza che la donna (che ora passa le notti insonni) se ne accorgesse, e tantomeno su chi possa essere l’aggressore.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + sei =

Translate »