Campagna per la pace, oppure tentativo di trarre profitto da un conflitto?

notizie del mondoCoca Cola ha recentemente rilasciato una campagna promozionale che sta sollevando reazioni decisamente contrastanti. La campagna vuole trasmettere l’idea che le piccole cose (la Coca Cola, in particolare…) uniscono anche quando ci si sente divisi, e in realtà le persone si somigliano più di quel che a volte pensano: essere amici insomma non è così impossibile come si crede talvolta.

Schermata 2013-07-19 a 02.57.30

La campagna è rivolta a India e Pakistan (parlare di rivalità tra i due paesi e un eufemismo), e “protagoniste” sono due speciali distributori automatici: uno appunto in India e uno in Pakistan, dotati di un collegamento tra loro. Gli acquirenti possono avere una lattina gratis, a condizione però di interagire con qualcuno al distributore oltreconfine e svolgere assieme delle semplici e divertenti attività, come disegnare un simbolo di pace, cantare una canzone o ballare.

Il messaggio della campagna è molto positivo, mirando a trasmettere che le somiglianze sono sempre più delle differenze, ma come dicevamo le reazioni non sono tutte state entusiastiche: alcuni accusano Coca Cola di cercare di sfruttare i conflitti sociali per fare soldi.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + 18 =

Translate »