Oppi indagato per truffa Il pm: “Giudizio immediato”

Schermata 2013-07-25 a 18.47.49La Procura della Repubblica di Cagliari ha chiesto il giudizio immediato per il consigliere regionale Giorgio Oppi, leader isolano dell’Udc e già assessore dell’Ambiente in varie legislature.

banner-unioneIscritto nel registro degli indagati per truffa e falso, l’esponente di spicco dell’Unione di Centro, difeso dall’avvocato Massimiliano Ravenna, è finito nei guai per una vicenda legata al rimborso di una trasferta a Roma, avvenuta nel 2011 quando Oppi faceva parte della Giunta regionale guidata dal governatore Ugo Cappellacci.

Poco meno di duemila euro in tutto sono i soldi quantificati della presunta truffa, contestata dal sostituto procuratore Giangiacomo Pilia che nelle scorse settimane ha chiuso l’ indagine. L’allora assessore avrebbe chiesto il rimborso di una trasferta istituzionale avvenuta il 9 e il 10 settembre a Roma: 1.700 euro di un autonoleggio e 300 euro di un biglietto aereo. Per gli inquirenti, però, in quei giorni Oppi si sarebbe trovato a Chianciano Terme (Siena) per un convegno organizzato dall’Udc e avrebbe utilizzato l’auto presa a noleggio per raggiungere Orvieto. Chiusa l’inchiesta, ora il pubblico ministero ha chiesto al Gip del Tribunale di poter processare il consigliere regionale col giudizio immediato, saltando dunque l’udienza preliminare. L’accusa sembra dunque puntare sull’evidenza delle prove raccolte, circostanza necessaria per sollecitare subito il processo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − otto =

Translate »