Sesso in cambio di alloggio popolare In manette assessore comunale Udc

Ivo D’Agostino, 54 anni, è agli arresti domiciliari, accusato di concussione e violenza sessuale. Sospeso dal partito

banner_corseraAvrebbe chiesto prestazioni sessuali in cambio dell’assegnazione di alloggi popolari: protagonista della vicenda l’assessore alla sanità, politiche della casa e protezione civile del Comune di Chieti, Ivo D’Agostino, di 54 anni, dell’Udc, posto agli arresti domiciliari dagli uomini della Squadra Mobile locale in esecuzione di un ordine di custodia cautelare emesso dal gip del Tribunale di Chieti, Paolo Di Geronimo, su richiesta del pm Lucia Campo; l’uomo è accusato di concussione, tentata concussione e violenza sessuale.

Ivo D'Agostino, 54 anni, l'assessore Udc in manette

SOSPESO – L’assessore è stato subito sospeso dal partito. Lo comunica la segreteria nazionale dell’Udc che «ha disposto l’immediata sospensione» di D’Agostino, oggetto di un provvedimento di custodia cautelare emesso dal gip del Tribunale di Chieti. «Il partito esprime massima fiducia – spiega una nota nell’operato dei magistrati e delle forze dell’ordine, sperando si arrivi nel più breve tempo possibile a chiarire ogni responsabilità».

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + 2 =

Translate »