Regionali 2014, Zedda sull’ipotesi Soru “Questo non è più il suo momento”

Massimo Zedda, sindaco di Cagliari dal 2011, in un’intervista sull’Unione Sarda in edicola esprime – tra le altre cose – il punto di vista sulle Regionali: “Questo non è il tempo di Soru”.

banner-unioneMassimo ZeddaIl primo cittadino di Cagliari, in un’intervista con Giorgio Pisano sull’Unione Sarda in edicola, parla dei problemi che assillano i cittadini: Poetto, stadio Sant’Elia, rifiuti, Ente lirico e crisi economica. Espone anche il suo punto di vista sulle strategie del centrosinistra per le Regionali del 2014. Si dice perplesso su una possibile candidatura di Soru. «Vi dico cosa ho detto a lui. Non siamo più nell’estate del 2004 quando arrivò la proposta di lanciare il suo nome per le Regionali. Oggi l’obiettivo non è vincere le primarie ma vincere le elezioni. Devo essere sincero, non la vedo così facile. Tanto più che lui non può permettersi di perdere. E il Pd deve imparare ad accettare».

1 Comment

  1. Mario Mari

    Soru è autistico, ma sarebbe meglio di altri – Zedda sarà un bravo ragazzo, ma la realtà dei fatti dice che, a parte le piste ciclabili, non ha combinato niente – da elettore mi aspettavo almeno le tanto strombazzate case popolari – a questo punto sembra proprio un frillo, con l’attenuante della giunta a maggioranza pd: notoriamente una fogna – a proposito del consiglio comunale, e la cosa riguarda Antonello Zappadu, sarebbe interessante sottoporre gli eletti di entrambi gli schieramenti al test antidoping: sapessi quanta cocaina circola nell’assemblea minicipale!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − sei =

Translate »