Confezioni di medicinali disegnate per infilarsi tra le bottiglie di Coca Cola (ed essere trasportate gratis)

un pacchetto di medicinali fatto per infilarsi tra le bottiglie di coca cola

Nelle zone più remote del pianeta, fare arrivare i medicinali comporta spesso problemi logistici n

otevoli, di fatto impedendo a molte persone di poter accedere alle cure mediche di cui avrebbero bisogno.

L’inglese Simon Berry, mentre lavorava in Zambia negli anni ‘80, ha notato che c’era una cosa che però arrivava in praticamente tutti i villaggi anche più lontani dai centri cittadini: la Coca Cola.

Da quell’osservazione è maturata un’idea, messa in pratica a partire dal 2011: sfruttare la rete di distribuzione della Coca Cola. E questo senza chiedere a rivenditori e distributori di trasportare scatole aggiuntive, ma creando una confezione particolare che va ad inserirsi nella cassa, tra una bottiglia di Coca Cola e l’altra, sfruttando in questo modo dello spazio se sarebbe vuoto e quindi sprecato, senza sforzi aggiuntivi per i trasportatori.

Schermata 2013-09-19 a 12.14.51

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

deandre