India, si fidanzano senza consenso
Lei viene linciata, lui decapitato

Schermata 2013-09-19 a 13.26.20Efferato delitto d’onore in un villaggio dell’Haryana. Dove due giovani fidanzati sono stati trucidati dopo atroci sofferenze dai famigliari contrari alla loro relazione. Arrestati il padre, lo zio e due parenti della ragazza.

banner-unioneNidhi e Dharmendra si amavano e volevano stare assieme. Ma la famiglia di lei non era d’accordo. E quando la giovane si è rifiutata di lasciarlo i suoi parenti non hanno esitato a mettere in atto la più orribile delle vendette. Nidhi, 20 anni appena, è stata giustiziata in strada, Dharmendra, di due anni più anziano, invece, è stato torturato e decapitato. La tragedia, raccontata dall’emittente Ndtv, è andata in scena in India, nel villaggio di Gharnavati, nella regione di Haryana. Inizialmente i due innamorati, lei studentessa di belle arti, lui specializzando in discipline tecniche, di fronte all’opposizione dei famigliari alla loro relazione avevano deciso di fuggire. Ma i genitori di Nidhi erano poi riusciti a convincerla a tornare, assicurandole di non essere in collera e di voler risolvere la questione nel migliore dei modi. Una volta ripresentatisi al villaggio natale, i due giovani hanno però trovato un accoglienza ben diversa da quella che era stata loro promessa. Stando a quanto riferito dalle autorità locali, i parenti della ragazza avevano approntato un vero e proprio “centro di tortura” all’interno della loro abitazione. Quindi, dopo averli sottoposti a vessazioni di ogni genere, hanno deciso di dar loro il colpo di grazia. Nidhi è stata linciata all’aperto, davanti a numerosi testimoni, mentre a Dharmendra gli aguzzini hanno spezzato gambe e braccia, per poi tagliargli la testa. Il suo corpo, infine, è stato messo alla berlina nella piazza principale del villaggio. A quel punto i famigliari-assassini, come se niente fosse, hanno organizzato la cerimonia funebre della giovane. Proprio durante le operazioni di cremazione della 20enne sono intervenuti gli agenti di polizia, che hanno arrestato i responsabili del massacro: ovvero il padre, lo zio e due altri parenti della sventurata ragazza che voleva soltanto coronare il sogno d’amore.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

deandre