Marito ha regalato alla moglie 55.000 vestiti in 56 anni

Probabilmente Paul Brockman  sarebbe il marito dei sogni per molte donne, dato che ha assecondato e rafforzato come pochi la passione della moglie per i ves

ormai i vestiti hanno bisogno di un magazzino apposito

titi, creando nel corso degli anni una collezione impressionante, di oltre 55.000 capi.

Il tutto è iniziato negli anni ‘50, quando Brockman lavorava nel porto di Brema e ai lavoratori è stato regalato il contenuto di una cassa, da cui ciascuno poteva prendere quello che voleva: Brockman ha preso dieci vestiti, che ha regalato all’allora fidanzata Margot.

I due si sono poi sposati e trasferiti negli Stati Uniti dalla Germania, dove l’uomo ha iniziato a collezionare vestiti “sempre con mia moglie in mente. Andavamo a ballare ogni settimana, e volevo che lei avesse un vestito diverso ogni volta”, racconta Brockman. Che aggiunge: “Sono sempre stato affascinato dai vestiti degli anni’50. Le gonne lunghe e le sottogonne fanno apparire la donna molto femminile”.

 

A un certo punto, l’uomo ammette di essersi fatto prendere la mano, perché ha iniziato a non curarsi più della taglia dei vestiti che comprava. Al punto che la moglie gli ha chiesto di smettere, ma dopo molte insistenze lui ha finto di acconsentire, continuando a comprare vestiti di nascosto alla moglie. Alla fine Brockiman ha affittato sei container per custodire i vestiti.

La collezione di vestiti era un segreto fino a poco tempo fa: né gli amici né i figli della coppia sapevano della sua esistenza. L’anno scorso però la figlia della coppia ha scoperto una cassa piena di vestiti e i genitori le hanno raccontato la storia della collezione, che probabilmente verrà venduta perché la figlia ha già messo le mani avanti spiegando al padre che non le interessa ereditare decine di migliaia di vestiti.

Non si sa quanto abbia speso l’uomo per mettere insieme l’enorme collezione: non il vestito più caro (che tra l’altro la moglie non avrebbe neppure mai indossato) sembra comunque che costi circa 300 dollari.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

deandre