Tenta frode di 14 miliardi di dollari al fisco americano

irs_fraud_thumb_thumb

In tutte le cose c’è chi esagera, ed anche le frodi fiscali non fanno eccezione.

Il trentottenne Marlon Moore, è stato soprannominato “X-Large” da quando è stato arrestato dall’FBI per avere tentato di ottenere un rimborso (non dovuto) dal fisco americano per la cifra di 14 miliardi di dollari. Avete letto bene, miliardi: e non si tratta neppure di un refuso.

Moore era stato rilasciato nel 2007 dopo una condanna per riciclaggio di denaro proveniente dal traffico di droga, e per sbarcare il lunario aveva pensato di cercare di ottenere dei rimborsi dal fisco americano. Moore avrebbe effettuato tre richieste, una per 5 miliardi di dollari, una da 6 miliardi e una da 2,97 miliardi.

Inutile dire che le richieste di rimborso sono subito saltate all’occhio, e inevitabilmente sono scattate delle indagini per verificare la richiesta, che si sono concluse con l’arresto di Moore, che è stato scoperto essere autore di una serie di frodi di importo più contenuto, ma che gli avevano fruttato già ben 9 milioni di dollari.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

deandre