LA PRIVACY CONTA SOLO SE È LA MIA

banner_dagospiaQUEL PARA-GURU DI ZUCKERBERG, CHE S’IMPICCIA DEI CAZZI DI TUTTI CON FACEBOOK, PER PROTEGGERE LA SUA PRIVACY COMPRA LA CASA DEI VICINI

Zuckerberg ha comprato quattro case vicine la sua, lasciando però dentro gli attuali inquilini, in modo da tenere lontani fotografi e disturbatori e non avere rompiballe a spiarlo – Ha sganciato 30 milioni di dollari è si creato la sua zona di sicurezza…

Guido Olimpio per il “Corriere della Sera”

Mark Zuckerberg, quando rientra nella villa dove abita con la moglie Priscilla, non vuole scocciatori. Ci mancherebbe. È il desiderio di tutti. Solo che i comuni mortali i vicini non possono sceglierli, li trovano e devono accettarli. Nella buona e nella cattiva sorte. Non è come su Facebook, la «creatura» di Mark, che basta un clic per tenere a larga chi ti infastidisce.

MARK ZUCKERBERG

Oddio, a volte la semplice mossa sul mouse non basta, quelli tornano alla carica, instancabili. Però è un filtro per tenere lontano chi vi propina un gioco, un appello da firmare, qualcosa che non vi interessa. Ecco, anche Zuckerberg, 29 anni, si è fatto il suo schermo, proprio attorno alla sua splendida residenza a Palo Alto, in California.

L’uomo che ha lanciato FB, secondo il quotidiano San Jose Mercury News , ha comprato quattro case vicine e dietro la sua in modo da tenere lontani i disturbatori. Mark ha sganciato 30 milioni di dollari è si creato la sua zona di sicurezza. Le residenze, però, saranno lasciate in affitto alle famiglie che già le abitano. Almeno questa sembra essere la linea fatta trapelare sui mass media. Evidentemente sono persone ritenute discrete e ispirate al buon vicinato. È come se Mark avesse usato il «mi piace» di Facebook nei loro confronti.

Il quotidiano californiano ha precisato che se andate a cercare sui contratti d’acquisto il nome di Zuckerberg non lo troverete. Tutto è stato fatto dalla Iconic Capital di San Francisco, una società che – secondo fonti anonime – ha agito per conto del «papà» di Facebook rastrellando le case. Una mossa decisa per battere sul tempo degli speculatori. Sembra che un costruttore fosse pronto ad acquistare una delle villette per poi rimetterla sul mercato con lo slogan «potrete abitare vicino a Zuckerberg».

MARK ZUCKERBERG E LA MOGLIE PRISCILLA CHAN

Un gancio non da poco, un’offerta allettante per chi sogna di sbirciare nella vita di una celebrità del calibro di Mark. L’imprenditore americano è sempre molto discreto nelle sue mosse. È un modello di successo, ammirato, però sa che basta poco perché gli saltino addosso o frughino nella sua vita. I curiosi e i paparazzi abbondano.

E allora servono le contromisure adeguate per tutelarsi. Ovvio che quando si ha un patrimonio stimato in 19 miliardi di dollari tutto risulta molto più semplice. Somma sufficiente a levarsi un bel po’ di capricci e mettere insieme una casa a San Francisco (costo 9 milioni di dollari), un super attico in una zona esclusiva di Manhattan e il complesso di Palo Alto.

Quando Zuckerberg è arrivato, nel 2011, nel quartiere di Crescent Park, ha scelto una proprietà poi pagata 7 milioni di dollari. Una residenza con 5 camere da letto, altrettanti bagni e una serie infinita di comodità. Nel dicembre del 2012, attraverso l’Iconic Capital , ha «puntato» un’altra casa a pochi metri dalla sua. Affare fatto. Comprata. Infine le altre tre, con l’ultimo contratto siglato poche settimane fa. Una firma e Zuckerberg ha avuto il suo guscio.

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − quattro =