Colombia, l’orgoglio dei paramilitari: “Abbiamo ucciso e mangiato i nemici”

Schermata 2013-10-24 a 13.30.08

I Meta Bloque godono della protezione della polizia dopo aver testimoniato contro altri componenti dei gruppi in guerra per il controllo del narcotraffico in Colombia.

Un gruppo di paramilitari del gruppo Meta Bloque ha diffuso un video in cui viene mostrata la cattura di due rivali dei Libertadores del Vichada, che vengono uccisi, i loro corpi smembrati e infine fatti cuocere in pentola.

Le immagini, pubblicate dal settimanale Semana, sono accompagnate da una frase: “Abbiamo ucciso dei ragazzi, li abbiamo fatti a pezzi e poi cotti in una pentola con cipolle e pomodori”. Questo gruppo di paramilitari non viene perseguito per questi delitti perché gode della protezione della polizia dopo aver testimoniato contro altri membri dei gruppi in guerra tra loro per il controllo del narcotraffico in Colombia.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + venti =

Translate »