Meridiana: in cassa integrazione, ma con la nuova uniforme

sardinia postCome essere sull’orlo di un precipizio e guardarsi allo specchio. Non bastano quasi 1500 dipendenti in cassa integrazione e conti economici da brividi a restituire un po’ di sano realismo a Meridiana. E ancora una volta sulla scena c’è AirItaly, la compagnia gemella che sta diventando, causa contratto di lavoro più leggero, il contenitore dove spostare i naviganti Meridiana.

Schermata 2013-11-30 a 10.31.40Ora si torna a parlare di divise. Erano diventate un caso mediatico nazionale. Parliamo di quelle di AirItaly tanto care all’ex amministratore delegato di Meridiana, Giuseppe Gentile, che richiamavano il tricolore italiano, con lo spacco generoso sulla coscia e la bustina stile militare. Un modello nato dalla creatività stilistica della stessa moglie di Gentile, la contestata responsabile dei servizi di bordo Cristina Ceolin. A quasi un anno dalla chiusura della gestione Gentile la compagnia, ora guidata da Roberto Scaramella, decide di dire addio anche a questo ultimo ricordo di AirItaly. Si libera del tricolore per riportare un po’ di sobrietà all’immagine di Meridiana. In una mail inviata agli oltre 2000 piloti e assistenti di volo della compagnia sarda, Scaramella annuncia l’arrivo delle nuove uniformi che prevedono delle piccole modifiche anche per le attuali divise Meridiana, mentre saranno un’autentica novità per il personale navigante di AirItaly.

“Si tratta di un importante investimento – scrive l’amministratore delegato di Meridiana – finalizzato a rinnovare e rafforzare l’immagine del nostro Gruppo, in modo coerente con il percorso di ristrutturazione e rilancio che abbiamo avviato e che sta cominciando a dare i suoi frutti”. La novità di Scaramella, lungi dal provocare entusiasmi fra gli oltre 1300 cassintegrati, ha invece suscitato nuova indignazione.

Appare incoerente infatti che una compagnia impegnata a ridurre flotta, personale e costo del lavoroper cercare disperatamente di restare in vita pensi di investire tanti soldi per rinnovare completamente il guardaroba dei suoi dipendenti. Un guardaroba che in gran parte dovrà restare chiuso negli armadi visto il gran numero di piloti e assistenti di volo destinato a trascorrere i prossimi mesi a casa in cassintegrazione.

I conti non sono affatto floridi. In attesa della semestrale, che è slittata rispetto all’originario termine del 31 ottobre, i risultati al 31 gennaio 2013 dicono che Meridiana fly ha chiuso l’esercizio 2012 (di dodici mesi al 31 ottobre 2012) con ricavi pari a 579,5 milioni di euro, in calo del 22% in confronto ai 10 mesi dell’esercizio precedente pro-forma (ovvero con il consolidamento di Air Italy). L’Ebitda è negativo per 60,1 milioni di euro, in aumento rispetto alla perdita di 38,6 milioni dei primi dieci mesi del 2011. L’Ebit è stato pari a una perdita di 174,1 milioni, quando il risultato netto consolidato è stato pari a una perdita di 190,2 milioni.

 Immediata è arrivata la protesta del sindacato. “Ma che senso ha investire in immagine ed esteriorità, mentre si continua ad affossare lo stato motivazionale e a umiliare il capitale umano che ha fatto la storia di Meridiana? – scrive il sindacato Usb – ormai è chiaro: per gli stipendi e la normativa il modello di riferimento è Air Italy, per le divise e l’immagine esteriore è Meridiana. Peccato che l’abito non faccia il monaco: potranno vestirci con i migliori stilisti, ma un personale demotivato resta la rovina di un’azienda di servizi, anche se abbigliato impeccabilmente”.

Il sindacato Usb contesta ancora una volta la strategia dell’amministratore delegato della compagnia aerea sarda, con lo spostamento di attività sulla controllata Air Italy per imprimere una decisa riduzione del costo del lavoro “con abbassamento di stipendi che serviranno solo a pagare i premi al manager per gli obiettivi raggiunti”. Dopo la manifestazione di Cagliari dello scorso 5 novembre, Usb ha già annunciato per la prossima settimana nuove iniziative nella basi di Verona e Milano, oltre che in Sardegna, per arrivare allo sciopero nazionale di categoria degli assistenti di volo del prossimo 16 dicembre.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 − 4 =

Translate »