Corte dei conti a ex governatore Cappellacci: “Paghi 540mila euro”

cappellacci

sardinia postIl cambio, o meglio licenziamento, del capo ufficio stampa potrebbe costare caro all’ex governatore (oggi consigliere regionale Fi) Ugo Cappellacci. Secondo la Corte dei Conti è lui il responsabile del danno erariale da 538.796,61 euro alle casse della Regione. Il caso, controverso, è quello relativo alla causa di lavoro di Valerio Vargiu, giornalista, chiamato nel 2009 a dirigere il settore stampa del neoeletto presidente. La notizia si legge sulle pagine de L’Unione sarda in edicola oggi. Un incarico basato sulla fiducia del committente e legato a doppio filo col mandato di Cappellacci: il contratto prevedeva infatti una pari durata. Peccato che il rapporto si sia spezzato più velocemente del previsto e senza soluzioni: assunto il 16 aprile 2009 Vargiu è stato infatti licenziato a giugno. E senza “un valido motivo”, ossia giusta causa. Come ha sostenuto anche il tribunale ordinario, per via della causa di lavoro intrapresa dall’ex capo ufficio stampa.Ma dalla Regione è arrivato solo il silenzio.  Da qui il maxi risarcimento per stipendi non incassati e spese legali (pari a 45.087,63 euro). Ogni mese Vargiu avrebbe dovuto avere per il suo lavoro 8.500 euro, più tredicesima e ulteriore indennità a giugno.

Ora la Corte dei conti chiama in causa proprio Cappellacci: una responsabilità personale perché la scelta è stata fatta in prima persona con “indifferenza verso gli obblighi erariali a cui sottoponeva la Regione”, attività da cui erano emerse “negligenza se non arbitrio”. L’ex governatore  ha 30 giorni di tempo per rispondere alle contestazioni.Poi potrebbe arrivare l’archiviazione, o la chiamata in giudizio.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + tredici =

Translate »