CONTRO I PARTITI TRUFFA: ANDIAMO A VOTARE

appello_2

 

ACCENDI LE STELLE ANCHE IN SARDEGNA. CONTRO I PARTITI TRUFFA: ANDIAMO A VOTARE

Seppure, forse, politicamente spiegabile, la decisione di Grillo sulla rinuncia a presentare le liste in Sardegna è stata nefasta e distruttiva. I fondatori del Movimento hanno pensato di rivolgere tutte le attenzioni, al palcoscenico nazionale e, subito dopo,  alle elezioni europee e quindi in quella fase riprendere in mano il pallino del cambiamento epocale per un Paese che non sa più a che santo votarsi. Anche questo modo di agire ha Truffato la Sardegna perché, da sempre, con la legge elettorale bastarda che esiste alle Europee, Noi nell’Europa non contiamo niente di niente.

E niente avremo da pretendere da quelle elezioni Truffaldine e Farsesche. Lo sappiamo tutti. Il nostro futuro si giocava e si gioca ancora nelle Elezioni regionali. E “sas kimbes istellas” sono state mortificate per scelte scellerate e drammaticamente gravi.

Qualunque cosa accada il 16 di febbraio la democrazia in Sardegna sarà stata sepolta dalla Non Partecipazione di una delle poche speranze riformiste, laiche e pulite che sia ancora presente nel panorama delle possibilità per il nostro Futuro. Per questo da grillino ho scelto di partecipare, mettendoci la faccia come candidato, nelle Liste per Michela Murgia e per non rendermi complice dell’ennesimo attentato alle prerogative di un’Isola ed un Popolo che meritano più rispetto da parte di tutti. A più riprese ho ringraziato Progres (la lista) e Michela Murgia (la presidente) per l’accoglienza, senza se e senza ma, al mio impegno in queste elezioni.

Sono e resto pentastellato sardo, con tutti i pregi e tutti i difetti del mio essere compartecipe di questa grande e probabilmente ultima Speranza verso un futuro diverso. Il mio programma personale resta quello che, assieme agli amici sardi a cinque stelle, abbiamo preparato. Tra l’altro il nostro modo di creare e condividerNe i contenuti, bene si sposa con la pratica degli OST attuata da Sardegna Possibile. Per cui, seppur in piccola e modestissima parte qualcosa di 5Stelle Sardegna, delle nostre idee e dei nostri obiettivi, è ancora possibile salvare dentro questa tristissima campagna elettorale. Per questi motivi ho chiesto e chiedo il voto per la mia Lista e la mia Presidente.

Voglio anche dire che lotto con tutte le mie forze, per fare in modo di evitare che accada quello per cui è stata creata quest’altra legge elettorale TRUFFA che ha in sé le condizioni tipiche di tutti i Regimi antidemocratici. Facciamo un po’ dei semplici calcoli per spiegare il concetto.

Mettiamo che domenica vada a votare solo il 50% dei sardi e che uno dei due competitor vinca (l’uno o l’altro poco importa, tanto sono uguali). E chi vince lo faccia con il 26% dei suffragi e l’altro arrivi secondo con il 24% dei voti. E facciamo anche il caso che nessuno di tutti gli altri schieramenti arrivi a superare le soglie di sbarramento stile Ovra che i due grandi Blocchi del Peculato hanno fissato per evitare qualsiasi opposizione al loro Sfascismo consociativo. Non stiamo parlando di fantapolitica. Potrebbe anche avvenire. Ed in questo caso succede che solo il  50% di quelli che saranno andati a votare (vale a dire a malapena il 25% dei sardi) sequestra e gestisce, ancora per 5 anni, tutto il potere senza opposizione di alcun genere; e  nessuno potrà farci niente (sia il 50% di chi si è astenuto, che il 50% dei voti espressi, ma loro non consento di conteggiare i seggi). Né Hitler, né Stalin, né Mussolini sono stati così bravi nel funerali della democrazia rappresentativa: E’ uno Scandalo, una Vergogna che possiamo ancora evitare.

ANCHE PER QUESTO: Dai un Voto alla Resistenza, dai una Voce alla Disperazione, Salva la Democrazia.

ACCENDI UNA STELLA ANCHE IN SARDEGNA,

Fallo innanzi tutto per TE e poi per LA SARDEGNA POSSIBILE.

Grazie, Antonello Zappadu

deandre